Main menu

Italia dei Diritti

Movimento politico nazionale
per la difesa dei diritti dei cittadini.

Chi Siamo Aderisci

Colossale truffa di piloti cassintegrati, l’indignazione di Celardo

Il vice responsabile per il Lavoro e l’Occupazione dell’Italia dei Diritti: “Ci troviamo dinanzi a un’anomalia tutta italiana, perché è impossibile che nessuno sapesse. Chi è che sapeva e ha taciuto? Ci auguriamo che la magistratura faccia il suo corso”

Roma -  Recenti indagini della Guardia di Finanza, in collaborazione con l’Inps, hanno acconsentito a rilevare l’ennesima truffa ai danni dello Stato per un valore stimato di 7 milioni e mezzo di euro. In sostanza 36 piloti, tutti italiani e con esperienze di volo sugli aerei di linea, risultavano essere cassintegrati ed in mobilità in Italia, ma lavoravano regolarmente per compagnie estere. Sicché, oltre al regolare stipendio mensile oscillante tra i 13 mila e i 15 mila euro, a seconda dell’esperienza maturata e delle abilitazioni possedute, percepivano dall’Inps un indennizzo, che in alcuni casi arrivava ad 11 mila euro al mese. Secondo la Gdf, i piloti per poter continuare a fruire degli ammortizzatori sociali avrebbero o «dimenticato» di comunicare il nuovo lavoro all’Inps o presentato false dichiarazioni in cui sostenevano di non avere altri rapporti di lavoro.

Leggi tutto: Colossale truffa di piloti cassintegrati, l’indignazione di Celardo

Neofascisti in aumento in Italia, Tortosa esprime preoccupazione

Il responsabile per la Politica Interna dell’Italia dei Diritti:Quando viene meno il concetto di democrazia, il rispetto politico reciproco delle diverse opinioni è chiaro che simili fenomeni attecchiscono. Ormai, sono anni che abbiamo a che fare con questi movimenti di nazionalismo estremo che si diversificano, manifestandosi sotto diverse sembianze e seguendo le forme di violenza attuali”

Roma - In progressivo aumento il numero dei militanti del "Gruppo Fascista per la rinascita d'Italia", movimento nato nel 2010 e che ad oggi 134mila seguaci. Un fenomeno che desta molte preoccupazioni, non a caso è monitorato con attenzione e apprensione, in quanto il passaggio da movimento di aggregazione sul web a gruppo attivo sul territorio è molto repentino.

Leggi tutto: Neofascisti in aumento in Italia, Tortosa esprime preoccupazione

De Pierro sugli 11 nuovi arresti per corruzione al comune di Roma

Il presidente dell'Italia dei Diritti:È un fenomeno che denunciamo da sempre e che consideriamo alquanto diffuso. Perciò accogliamo con grande favore l’ennesimo risultato raggiunto”

Roma - Dopo la prima tranche dell'operazione soprannominata "Vitruvio" avviata l'8 gennaio scorso, una nuova ondata di arresti è stata disposta dalla Procura della Repubblica di Roma, ed eseguita dalla Guardia di Finanza, nei confronti di tecnici preposti al rilascio delle concessioni edilizie in servizio presso il IX Dipartimento di Roma Capitale. L'indagine, ancora in continua evoluzione, svela un capillare sistema di malaffare nel settore delle costruzioni residenziali di Roma, mettendo ulteriormente in evidenza come la corruzione, finanche preventiva, nella pubblica amministrazione abbia assunto forme preoccupanti.

Leggi tutto: De Pierro sugli 11 nuovi arresti per corruzione al comune di Roma

Antonello De Pierro si batte per la libertà di satira e va alla prima di Pippo Franco

Il presidente dell’Italia dei Diritti allo spettacolo “Sanzionami Questo” presso il teatro dell’Angelo di Roma: “Bisogna difendere la nostra cultura, il nostro patrimonio artistico e fare in modo che la libertà espressiva degli attori venga sempre garantita”

Roma - Il presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro da sempre si batte affinché in Italia sia garantita la libertà di satira, soprattutto quella politica, sacrosanta espressione talentuosa degli attori comici ed emblema di uno stato realmente democratico. Se nemmeno nella polis ateniese Pericle si sarebbe mai sognato di torcere un capello a un artista impegnato a eleggerlo a bersaglio della sua ironia scenica, nel nostro Paese spesso la censura si è abbattuta su rappresentanti del genere, soffocando inesorabilmente quella libertà di parola sancita categoricamente dalla codifica costituzionale.

Leggi tutto: Antonello De Pierro si batte per la libertà di satira e va alla prima di Pippo Franco

Antonello De Pierro ospite al vernissage di Marcello Ciabatti al Quirinale

Il presidente dell’Italia dei Diritti ha partecipato a Roma all’inaugurazione della personale del celebre artista perugino

Roma - Al Quirinale va via Giorgio Napolitano e arriva Marcello Ciabatti. Infatti a pochi giorni dalle dimissioni del capo dello Stato presso il Complesso dei Dioscuri al Quirinale è stata allestita la straordinaria mostra del celebre pittore perugino, reduce dall’ingente successo internazionale ottenuto oltreoceano all’Artexpò di New York e al Miami Artexpò.

Il maestro Ciabatti, rientrato in Italia ha voluto esporre a Roma, città alle cui porte da sempre abita e a cui ha legato gran parte del suo percorso professionale, a iniziare dagli straordinari successi ottenuti sulle frequenze di varie emittenti private come conduttore. L’esposizione è stata denominata “Evoluzione del futurismo” e ha regalato emozioni a raffica a quanti sono riusciti a guadagnare le sale dove i quadri sono stati offerti alla visione dei presenti, in un tripudio di quei virtuosismi cromatici che lo hanno eletto di diritto il maggiore rappresentante del post futurismo, proiettandolo nel panorama mondiale delle arti figurative  conquistando recensioni sempre più positive da parte dei più noti critici planetari.

Leggi tutto: Antonello De Pierro ospite al vernissage di Marcello Ciabatti al Quirinale

Antonello De Pierro si batte per la libertà di satira e va alla prima di Pippo Franco

Il presidente dell’Italia dei Diritti allo spettacolo “Sanzionami Questo” presso il teatro dell’Angelo di Roma: “Bisogna difendere la nostra cultura, il nostro patrimonio artistico e fare in modo che la libertà espressiva degli attori venga sempre garantita”

Roma - Il presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro da sempre si batte affinché in Italia sia garantita la libertà di satira, soprattutto quella politica, sacrosanta espressione talentuosa degli attori comici ed emblema di uno stato realmente democratico. Se nemmeno nella polis ateniese Pericle si sarebbe mai sognato di torcere un capello a un artista impegnato a eleggerlo a bersaglio della sua ironia scenica, nel nostro Paese spesso la censura si è abbattuta su rappresentanti del genere, soffocando inesorabilmente quella libertà di parola sancita categoricamente dalla codifica costituzionale.

Leggi tutto: Antonello De Pierro si batte per la libertà di satira e va alla prima di Pippo Franco

Politiche lucciole per un giorno su iniziativa del sindaco, il commento di D’Angelo

Il vice responsabile per le Politiche Sociali dell’Italia dei Diritti: “Seppur lodevole dal punto di vista istituzionale, ciò che non si può far a meno di osservare è che si tratta di una sconfitta per un problema che non si riesce a risolvere”

Napoli - Un innovativo progetto di recupero del territorio è stato realizzato nei giorni scorsi a Castel Volturno, nel Casertano, dal primo cittadino Dimitri Russo, con l’ausilio delle consigliere comunali Anastasia Petrella e Stefania Sangermano, al fine di denunciare il problema dello sfruttamento della prostituzione nei paesi posti a ridosso della Domiziana. Le due amministratrici locali, infatti, si sono finte per un giorno prostitute, così, quando qualche automobilista si fermava per patteggiare una prestazione sessuale, saltava fuori il sindaco Russo per sensibilizzare il cittadino sul problema. Inoltre, duecento metri più avanti si trovava una pattuglia della Polizia Municipale incaricata di far rispettare, a suon di sanzioni, l’ordinanza antiprostituzione emessa due mesi prima dallo stesso Russo.

Leggi tutto: Politiche lucciole per un giorno su iniziativa del sindaco, il commento di D’Angelo

Giuramento di Mattarella al Quirinale, il commento di Tortosa

Il responsabile per la Politica Interna dell'Italia dei Diritti:“Trasparenza e moralità, sono queste le due parole-chiave del discorso di oggi del Presidente della Repubblica. In un paese in cui ogni giorno si parla di imprese, industrie, ripresa economica e crescita, non si può prescindere da queste due condizioni”

Roma - Si è tenuto stamattina il giuramento di rito di Sergio Mattarella, eletto sabato scorso dodicesimo presidente della Repubblica italiana. Numerosi i temi trattati nel suo discorso di avvio al settennato di Capo dello Stato, tra questi un pensiero particolare è stato rivolto alle difficoltà degli italiani, acuite dalla lunga crisi che ha inferto ferite al tessuto sociale del nostro Paese, aumentando ingiustizie, generando nuove povertà, producendo emarginazione e solitudine. Di qui, il suo impegno nel realizzare le speranze dei cittadini.

Leggi tutto: Giuramento di Mattarella al Quirinale, il commento di Tortosa

Violenza su minori in aumento nel Salento, il parere della Lusi

La vice responsabile per la Puglia dell’Italia dei Diritti:L’Amministrazione della Giustizia da sola non può affrontare un problema, così, complesso che, parte dalla formazione e arriva alla repressione che, peraltro, è solo l’atto finale e consente l’intervento solo quando c’è la denuncia”

Bari - In occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario 2015, il presidente della Corte d’appello di Lecce, Marcello Dell’Anna, ha denunciato un preoccupante aumento dei reati di violenza sessuale sui minori nel distretto giudiziario di Lecce, comprendente anche Brindisi e Taranto. Il trend negativo ha, così, portato la Procura della Repubblica per i minorenni del capoluogo ionico a lamentare la carenza di una politica proficua degli enti locali, in grado di segnalare la condizione dei minori a rischio, nonché di offrire assistenza e sostegno a quelli sottoposti a procedimenti penali e formulare dei progetti di messa alla prova.

Leggi tutto: Violenza su minori in aumento nel Salento, il parere della Lusi

Via libera a Cannabis in Toscana, il parere di Caporale

Il responsabile per la sanità dell'Italia dei Diritti: “Tutto quello che è controllato, verificato, e tracciato, è corretto. Naturalmente, bisogna agire sempre nel contesto del controllo e non ne sono ammessi usi impropri. Il medicinale va sempre somministrato in base al paziente che ne ha bisogno”

Roma – Via libera da parte della Regione Toscana all'utilizzo della Cannabis e dei suoi derivati a scopi terapeutici. A darne l'annuncio è stato il presidente della giunta, Enrico Rossi. Da aprile, infatti, sarà operativa la legge che autorizzerà i medici di famiglia toscani a prescrivere l’utilizzo dei farmaci cannabinoidi per finalità terapeutiche, naturalmente nel rispetto dei principi dell’autonomia e responsabilità del medico nella scelta della terapia da eseguire e dell’evidenza scientifica. Simili medicianali, prodotti dall'Istituto chimico farmaceutico militare di Firenze, saranno disponibili presso le farmacie dell'Asl o qualora si tratti di disabili o anziani, verranno inviati direttamente a casa.

Leggi tutto: Via libera a Cannabis in Toscana, il parere di Caporale

Rotazione vigili a Roma, una grande vittoria di De Pierro e dell’Italia dei Diritti

Il presidente del movimento: “È dal 2008 che noi ci battiamo per i trasferimenti periodici non solo dei vigili ma anche dei dipendenti degli uffici tecnici comunali e, perciò, ne rivendichiamo, categoricamente, la paternità”

Roma - La rotazione intermunicipale avviata nelle scorse settimane dal Campidoglio rappresenta, senz’altro, una grande vittoria dell’Italia dei Diritti.  Si tratta, infatti, di una battaglia iniziata 6 anni fa e che a seguito delle numerose iniziative portate avanti, tra cui i 18 incatenamenti inscenati dal presidente del movimento, Antonello De Pierro, presso siti istituzionali, sedi di giornali, altre televisioni, e le trentamila firme raccolte a sostegno della stessa, ha finalmente dato i suoi frutti.

Leggi tutto: Rotazione vigili a Roma, una grande vittoria di De Pierro e dell’Italia dei Diritti

FacebookTwitter