Main menu

Italia dei Diritti

Movimento politico nazionale
per la difesa dei diritti dei cittadini.

Chi Siamo Aderisci

Attacco di Prugni ad associazioni di categoria, che favoriscono vecchia politica

Il candidato presidente dell’Italia dei Diritti alla Regione Umbria: “Saremmo lieti  se le associazioni di categoria prendessero in esame anche altri soggetti non avvezzi alla politica ma sicuramente espressione genuina delle esigenze dei cittadini”

Perugia - Dura presa di posizione di Giampiero Prugni,  candidato alla Presidenza della Regione Umbria per l’Italia dei Diritti, contro quel sistema che vede alcune associazioni di categoria dialogare con taluni schieramenti in campo, ignorando gli altri partecipanti alla competizione elettorale di maggio.

Leggi tutto: Attacco di Prugni ad associazioni di categoria, che favoriscono vecchia politica

Sirchi su ragazzo sgozzato con una bottiglia a Terni

Il responsabile per l’Umbria dell’Italia dei Diritti: “Il gravissimo fatto di sangue accaduto nella notte di giovedì scorso a Terni lascia interdetti e sgomenti innanzi alla immotivata e gratuita aggressività che ha portato all'uccisione di un innocente cittadino”

Perugia - E’ stato arrestato il presunto aggressore del ventisettenne ucciso brutalmente con un colpo di bottiglia rotta alla giugulare mentre passeggiava per una delle piazze più note della movida ternana. L’assalitore, un giovane di ventinove anni proveniente dal Marocco, si è scagliato in preda all’alcool e senza apparente motivo contro un suo coetaneo provocandone la morte.

Leggi tutto: Sirchi su ragazzo sgozzato con una bottiglia a Terni

Responsabilità civile dei magistrati, l’analisi di Sirchi

Il responsabile per la Giustizia dell’Italia dei Diritti: “Le nuove norme rispondono al principio di uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge art. 3 della Cost., in modo tale da evitare che i responsabili di gravi condotte si sottraggano a qualsivoglia azione di responsabilità e magari vengano anche premiati con avanzamenti di carriera”

Roma  -  Approvata alla Camera con 265 sì, 51 no e 63 astenuti la legge sulla responsabilità civile dei magistrati, varata in modifica della legge Vassalli del 1988. Fermo restante il principio della responsabilità indiretta, in base al quale il cittadino che ritiene di aver subito un danno ingiusto cita lo Stato lasciando poi a quest’ultimo l’onere di rifarsi in seconda battuta sul giudice, la neonata legge di riforma amplia le possibilità di ricorso da parte del cittadino, innalzando la soglia economica di rivalsa fino a metà stipendio, eliminando il filtro di ammissibilità e introducendo la possibilità di agire anche in caso di negligenza grave e travisamento del fatto e delle prove.

Leggi tutto: Responsabilità civile dei magistrati, l’analisi di Sirchi

Elezioni regionali Umbria, De Pierro lancia appello a Monica Bellucci

Il leader dell’Italia dei Diritti si rivolge all’attrice di origine umbra affinché accetti la candidatura come capolista nelle file del movimento per le imminenti consultazioni elettorali

Perugia - Il Presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro, di comune accordo con il candidato per il movimento alla presidenza della Regione Umbria Giampiero Prugni, ha deciso di lanciare un accorato appello a una delle attrici e modelle italiane più note sul proscenio internazionale, Monica Bellucci.

Leggi tutto: Elezioni regionali Umbria, De Pierro lancia appello a Monica Bellucci

Regionali Umbria, De Pierro sfida la Marini e candida Prugni

Il presidente dell’Italia dei Diritti: “Sono soddisfatto del risultato ottenuto con la convergenza espressa dai rappresentanti locali del movimento sul candidato scelto. Tale preferenza è l’epilogo felice di un lungo percorso che ho seguito con interesse, in quanto molto attento alle vicende politiche umbre”

Perugia - In vista delle prossime elezioni regionali in Umbria si è riunito il direttivo locale dell’Italia dei Diritti che, dopo un appassionato dibattito sulle scelte attuative e programmatiche da adottare, ha confermato la decisione, già annunciata qualche tempo fa, di partecipare in maniera autonoma alla competizione.

Leggi tutto: Regionali Umbria, De Pierro sfida la Marini e candida Prugni

Antonello De Pierro e Nino La Rocca ospiti al vernissage di Roberto Gallo

Il presidente dell’Italia dei Diritti è intervenuto a Roma, insieme all’ex campione di pugilato, all’inaugurazione della personale del celebre pittore

Roma - La hall del Regal Park Hotel di Roma ha ospitato l’altra sera un indimenticabile evento destinato a inserirsi di diritto negli annali della mondanità culturale capitolina. Infatti Torquato Frattini, su iniziativa del Frattini Group, con l’imprescindibile collaborazione dell’associazione culturale Occhio dell’Arte, ha organizzato un vernissage dedicato alla nuova produzione del celebre pittore Roberto Gallo. Un’occasione unica in Italia, in cui è stato possibile ammirare in esclusiva le meravigliose opere dell’artista internazionale che, prima di intraprendere una lunga tournée espositiva all’estero, ha voluto concedere alla Città Eterna l’onore della prima mondiale della sua mostra.

Leggi tutto: Antonello De Pierro e Nino La Rocca ospiti al vernissage di Roberto Gallo

Amianto all’Iti Leonardo da Vinci di Firenze, la reazione della Cinti

La vice responsabile per la Scuola e l’Istruzione dell’Italia dei Diritti: “Non si può, assolutamente, giocare con la salute dei ragazzi. Al di là dei meri calcoli economici e di bilancio, tanto statali quanto locali, primaria importanza deve essere data alla valutazione e sorveglianza di quelle componenti quali la salute e la sicurezza al fine di tutelare quanti all’interno delle istituzioni scolastiche lavorano”

Roma - Negli ultimi giorni si è tornato a parlare dell’Istituto Tecnico Leonardo Da Vinci di Firenze e, in particolare, della palazzina che ospita i ragazzi del biennio le cui mura sarebbero composte da cemento misto ad amianto. Uno dei provvedimenti ad oggi adottati è stata l’affissione, in tutte e sedici le classi del Da Vinci, del vademecum delle norme di comportamento che prescrive ai frequentanti di non correre, chiudere con forza finestre e porte, graffiare o forare le pareti al fine di limitare i rischi per la salute. Anche il comune di Firenze è intervenuto più volte, risale alla scorsa estate l’intervento di  bonifica del tetto. Ciononostante, all’interno delle pareti restano degli strati di amianto sicché, anche la semplice affissione di un cartellone potrebbe essere pericoloso per le polveri che si alzerebbero. Una soluzione sembrerebbe però essere alle porte, l’Inail sta lavorando a un bando per la demolizione e la ricostruzione degli edifici pubblici, scuole comprese.

Leggi tutto: Amianto all’Iti Leonardo da Vinci di Firenze, la reazione della Cinti

Cgil in campo contro violenza sulle donne, la Lusi commenta

La responsabile per le Pari Opportunità dell’Italia dei Diritti: “Questa importante iniziativa organizzata in concomitanza con l’8 Marzo offre lo spunto per affermare che il tema della violenza sulle donne, in molti casi domestica, ha assunto le proporzioni di una vera e propria guerra civile”

Roma - Importante campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, promossa dalla Cgil piemontese insieme a tre aziende locali dal titolo “Non sei sola”. Per l’occasione le aziende aderenti hanno deciso di apporre sulle confezioni dei loro prodotti, che saranno venduti nei migliaia di punti vendita nei quali sono presenti, il logo dell’iniziativa con associato il numero di telefono 1522 dedicato alle donne vittime di violenza che hanno bisogno di aiuto. Inoltre, saranno distribuiti volantini e manifesti riportanti l’elenco degli indirizzi dei centri anti-violenza piemontesi accompagnati da immagini forti ed evocative.

Leggi tutto: Cgil in campo contro violenza sulle donne, la Lusi commenta

Violenza ultrà olandesi a Roma, l’indignazione di De Pierro

Il presidente dell’Italia dei Diritti: “Da cittadino italiano e romano fa veramente male pensare che per le intemperanze di un gruppo di teppisti frustrati oggi ci troviamo a far la conta dei danni di una delle opere più belle del patrimonio artistico nazionale, quale è la fontana della Barcaccia del Bernini sita in Piazza di Spagna”

Roma - In occasione del match di Europa League tra la AS Roma e il Feyenord sono arrivati nella Città Eterna dall’Olanda circa 6000 tifosi. La partita, prevista per mercoledì scorso alle 19.00 presso lo stadio Olimpico, è stato però preceduta da una vera e propria guerriglia urbana a Campo dei Fiori, che ha portato all’arresto di 28 ultrà del Feyenord. Verso l’ora di pranzo, gli stessi si sono spostati in Piazza di Spagna devastandola e trasformandola in una discarica a cielo aperto. Ma oltre ad aver sfasciato numerose vetrine dei negozi, 15 navette Atac predisposte ad accompagnarli allo stadio, auto e scooter, hanno gravemente danneggiato la fontana della Barcaccia, fiore all’occhiello del Bernini.

Leggi tutto: Violenza ultrà olandesi a Roma, l’indignazione di De Pierro

De Pierro su manifestazione di Salvini a Roma, abolire la Lega per legge

Il presidente dell’Italia dei Diritti: “Non è possibile che nell’arco costituzionale venga annoverata una formazione politica che ha sempre gridato alla secessione e all’indipendenza di quella fantomatica, fantasiosa e folkloristica Padania disegnata da Bossi e che ha sempre ripudiato il tricolore”

Roma - Tanta attesa nei giorni scorsi per la manifestazione di oggi anti-Renzi della Lega Nord in piazza del Popolo. Roma è infatti blindata, molti commercianti che hanno i loro negozi lungo il percorso hanno deciso di rimanere chiusi e quattromila sono gli agenti schierati. Contemporaneamente, una contromanifestazione si svolgerà dalle ore di 18 in piazza Cola di Rienzo, per riunire quanti si dichiarano anti-Salvini.  

Leggi tutto: De Pierro su manifestazione di Salvini a Roma, abolire la Lega per legge

Si suicida in carcere e gli agenti lo insultano, il commento di Sirchi

Il responsabile per la Giustizia dell’Italia dei Diritti: “I contenuti gratuiti, denigratori ed ironici espressi da alcuni appartenenti al corpo di polizia penitenziaria su facebook non sono per nulla accettabili, atteso che il rispetto della dignità e dei diritti dei detenuti (chiunque essi siano), rappresenta un valore irrinunciabile per il nostro stato di diritto”

Roma - A seguito del suicidio di un 39enne romeno nel carcere di Opera, dove scontava dal 2013 una condanna all’ergastolo per l’omicidio di un vicino di casa, alcuni agenti della Polizia Penitenziaria si sono resi autori di alcuni commenti agghiaccianti, ‘Meno uno’, ‘Un rumeno in meno’, ‘Consiglio di mettere a disposizione più corde e sapone…’. Queste le frasi, poi successivamente rimosse, pubblicate sulla pagina facebook del sindacato di categoria Alsippe. Sulla vicenda è stata avviata una inchiesta interna, avverso gli agenti sono stati presi 16 provvedimenti cautelari di sospensione firmati dal capo del Dap (Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria) Santi Consolo, che ha altresì annunciato di aver concordato con il direttore del personale anche l’avvio del procedimento disciplinare.

Leggi tutto: Si suicida in carcere e gli agenti lo insultano, il commento di Sirchi

FacebookTwitter