Main menu

Italia dei Diritti

Movimento politico nazionale
per la difesa dei diritti dei cittadini.

Chi Siamo Aderisci

Presentata in Regione a Perugia la sezione umbra dell'Italia dei Diritti

All’incontro, a cui ha partecipato anche il presidente del movimento Antonello De Pierro, erano presenti il responsabile del Coordinamento Organizzazione Territoriale e Circoli Ivano Saitta, il responsabile regionale per l’Umbria Massimiliano Sirchi e il suo vice Giampiero Prugni    

           

Perugia – L'Italia dei Diritti presenta la sua struttura organizzativa e la nuova sede in Umbria, aggiungendo così un altro tassello al proprio scacchiere politico del Belpaese. Ieri a Perugia, presso la Sala della Partecipazione del Palazzo della Regione, si è tenuta una conferenza stampa di presentazione dello schieramento politico fondato nel 2006 dal giornalista Antonello De Pierro.

Leggi tutto: Presentata in Regione a Perugia la sezione umbra dell'Italia dei Diritti

Antonello De Pierro assessore alla Sicurezza di Roma Capitale

La proposta, già sussurrata da alcuni rumors circolati nell’ambiente politico, viene avanzata a Ignazio Marino dal movimento Italia dei Diritti, di cui lo stesso De Pierro è presidente

Roma – Nella concitata e frenetica congiuntura della formazione della squadra di assessori  che andranno a costituire la giunta del neoeletto sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino, da qualche giorno vari rumors, che si rincorrono nei corridoi su cui affacciano le stanze decisionali, sussurrano, per la carica di assessore alla  Sicurezza, il nome di Antonello De Pierro, presidente dell’Italia dei Diritti e massimo emblema della lotta alla corruzione capitolina, che aveva ritirato la sua candidatura alle primarie proprio per sostenere il chirurgo-politico.

Leggi tutto: Antonello De Pierro assessore alla Sicurezza di Roma Capitale

Italia dei Diritti Sardegna approva accordo di De Pierro con Centro Democratico

Il gruppo sardo del movimento extraparlamentare sosterrà il nuovo soggetto politico di Donadi, Formisano e Tabacci alle prossime consultazioni politiche

 

 

Cagliari - A seguito dell’accordo stipulato a livello nazionale tra l’Italia dei Diritti, il movimento presieduto da Antonello De Pierro, e Centro Democratico, neoformazione politica capeggiata da Massimo Donadi, Nello Formisano e Bruno Tabacci, a livello regionale l’Italia dei Diritti Sardegna intende ribadire e sottolineare l'impegno preso a sostegno della nuova formazione politica in virtù del suddetto accordo. Questo in base alla convinzione che, già a partire dalle prossime consultazioni elettorali, e pur mantenendo ciascuno una propria identità e indipendenza, possa nascere un proficuo rapporto di collaborazione con il neonato soggetto politico, caratterizzato dalla volontà di porre le basi per la costruzione di un nuovo percorso che sia di positiva crescita e condivisione di ideali e valori imprescindibili nei quali l’Italia dei Diritti e Centro Democratico sentono di riconoscersi, a sostegno e costante tutela della collettività e dei suoi diritti.

De Pierro, ecco perché non mi sono candidato a sindaco di Roma

Il presidente dell’Italia dei Diritti, che ha sostenuto Ignazio Marino, spiega le ragioni del cambio di rotta rispetto a quanto annunciato mesi fa dichiarando di essere scettico sulla presenza del partito socialista in coalizione

Roma – Aveva annunciato mesi fa la sua candidatura alla carica di sindaco di Roma Capitale, passando per le primarie del Centrosinistra, e aveva iniziato un duro lavoro preparatorio per perseguire l’obiettivo auspicato, ma alla fine ha deciso di non candidarsi e di sostenere Ignazio Marino.

Infatti, Antonello De Pierro, presidente dell’Italia dei Diritti, è in prima linea nel sostegno al grande chirurgo che sta correndo per il massimo scranno del Campidoglio e ha scelto di spiegare la sua scelta rinunciataria: “Quando ho preso la decisione di tentare la scalata al Campidoglio, pur essendo trascorso un lasso di tempo piuttosto breve, il panorama politico era in gran parte diverso rispetto ad oggi. Da allora, e parliamo di settembre scorso, abbiamo assistito ad uno sconvolgimento rilevante dell’assetto e degli equilibri partitici, soprattutto con la quasi estinzione dell’Italia dei Valori,

Leggi tutto: De Pierro, ecco perché non mi sono candidato a sindaco di Roma

Italia dei Diritti Basilicata conferma sostegno ad accordo di De Pierro con Centro Democratico

Il gruppo lucano del movimento extraparlamentare sosterrà il nuovo soggetto politico di Donadi, Formisano e Tabacci alle prossime consultazioni politiche

 

 

Potenza - A seguito dell’accordo stipulato a livello nazionale tra l’Italia dei Diritti, il movimento presieduto da Antonello De Pierro, e Centro Democratico, neoformazione politica capeggiata da Massimo Donadi, Nello Formisano e Bruno Tabacci, a livello regionale l’Italia dei Diritti Basilicata intende ribadire e sottolineare l'impegno preso a sostegno della nuova formazione politica in virtù del suddetto accordo. Questo in base alla convinzione che, già a partire dalle prossime consultazioni elettorali, e pur mantenendo ciascuno una propria identità e indipendenza, possa nascere un proficuo rapporto di collaborazione con il neonato soggetto politico, caratterizzato dalla volontà di porre le basi per la costruzione di un nuovo percorso che sia di positiva crescita e condivisione di ideali e valori imprescindibili nei quali l’Italia dei Diritti e Centro Democratico sentono di riconoscersi, a sostegno e costante tutela della collettività e dei suoi diritti.

De Pierro, vi spiego il grande inganno di Rivoluzione Civile

Il presidente dell’Italia dei Diritti e candidato al Senato con Centro Democratico: “Il buon Ingroia si è prestato a fare da soccorritore al capezzale di partiti moribondi per cui era suonato da tempo il de profundis, ma che, con questo espediente, nutrono la speranza di accedere agli scranni del Parlamento”

Roma - A una manciata di ore dall’inizio delle consultazioni elettorali, che porteranno alle urne tutti gli italiani per l’espressione di voto relativa al rinnovo del Parlamento della Repubblica e gli abitanti di Lazio, Lombardia e Molise per il rinnovo dei consigli regionali, Antonello De Pierro, presidente del movimento Italia dei Diritti e candidato al Senato nella lista di Centro Democratico nella circoscrizione Molise, ha deciso, sotto l’impulso pressante della propria coscienza civica, di diramare una nota, rivolta in particolar modo a coloro i quali orbitano idealmente intorno alla linea propugnata da sempre dall’organizzazione politica di cui è leader, saldamente ancorata ai nobili principi della legalità, della trasparenza, del rispetto dei diritti e di tutti quei valori che possano garantire la piattaforma coriacea su cui posa saldamente le sue fondamenta una democrazia compiuta, che purtroppo in Italia sono messi quotidianamente in discussione da una pericolosa deriva istituzionale sospinta dalle discutibili condotte di personaggi ineffabili che antepongono costantemente i propri interessi a quelli della collettività. E soprattutto De Pierro si rivolge a coloro i quali si sono lasciati ammaliare dalle effimere e incerte lusinghe di Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia.

Leggi tutto: De Pierro, vi spiego il grande inganno di Rivoluzione Civile

Italia Dei Diritti Campania conferma sostegno ad accordo di De Pierro con Centro Democratico

Il gruppo campano del movimento extraparlamentare sosterrà il nuovo soggetto politico di Donadi, Formisano e Tabacci alle prossime consultazioni politiche

 

 

Napoli - A seguito dell’accordo stipulato a livello nazionale tra l’Italia Dei Diritti, il movimento presieduto da Antonello De Pierro, e Centro Democratico, neoformazione politica capeggiata da Massimo Donadi, Nello Formisano e Bruno Tabacci, a livello regionale l’Italia Dei Diritti Campania intende ribadire e sottolineare l'impegno preso a sostegno della nuova formazione politica in virtù del suddetto accordo. Questo in base alla convinzione che, già a partire dalle prossime consultazioni elettorali, e pur mantenendo ciascuno una propria identità e indipendenza, possa nascere un proficuo rapporto di collaborazione con il neonato soggetto politico, caratterizzato dalla volontà di porre le basi per la costruzione di un nuovo percorso che sia di positiva crescita e condivisione di ideali e valori imprescindibili nei quali l’Italia dei Diritti e Centro Democratico sentono di riconoscersi, a sostegno e costante tutela della collettività e dei suoi diritti.

 

 

Italia dei Diritti Sicilia sposa accordo di De Pierro con Centro Democratico

Il gruppo siciliano del movimento extraparlamentare sosterrà il nuovo soggetto politico di Donadi, Formisano e Tabacci alle prossime consultazioni politiche

Palermo - A seguito dell’accordo stipulato a livello nazionale tra l’Italia dei Diritti, il movimento presieduto da Antonello De Pierro, e Centro Democratico, neoformazione politica capeggiata da Massimo Donadi, Nello Formisano e Bruno Tabacci, a livello regionale l’Italia dei Diritti Sicilia intende ribadire e sottolineare l'impegno preso a sostegno della nuova formazione politica in virtù del suddetto accordo. Questo in base alla convinzione che, già a partire dalle prossime consultazioni elettorali, e pur mantenendo ciascuno una propria identità e indipendenza, possa nascere un proficuo rapporto di collaborazione con il neonato soggetto politico, caratterizzato dalla volontà di porre le basi per la costruzione di un nuovo percorso che sia di positiva crescita e condivisione di ideali e valori imprescindibili nei quali l’Italia dei Diritti e Centro Democratico sentono di riconoscersi, a sostegno e costante tutela della collettività e dei suoi diritti.

Italia Dei Diritti Marche conferma sostegno ad accordo di De Pierro con Centro Democratico

Il gruppo marchigiano del movimento extraparlamentare sosterrà il nuovo soggetto politico di Donadi,Formisano e Tabacci alle prossime consultazioni politiche in base all’intesa raggiunta a livello nazionale dal suo presidente

 

 

Ancona - A seguito dell' accordo stipulato a livello nazionale tra l’Italia Dei Diritti, il movimento presieduto da Antonello De Pierro, e Centro Democratico neoformazione politica capeggiata da Massimo Donadi, Nello Formisano e Bruno Tabacci, a livello regionale l’Italia Dei Diritti Marche intende ribadire e sottolineare l'impegno preso a sostegno della nuova formazione politica in virtù del suddetto accordo. Questo in base alla convinzione che, già a partire dalle prossime consultazioni elettorali, e pur mantenendo ciascuno una propria identità e indipendenza, possa nascere un proficuo rapporto di collaborazione con il neonato soggetto politico, caratterizzato dalla volontà di porre le basi per la costruzione di un nuovo percorso che sia di positiva crescita e condivisione di ideali e valori imprescindibili nei quali l’Italia dei Diritti e Centro Democratico sentono di riconoscersi, a sostegno e costante tutela della collettività e dei suoi diritti.

Italia dei Diritti Sicilia sposa accordo di De Pierro con Centro Democratico

Il gruppo siciliano del movimento extraparlamentare sosterrà il nuovo soggetto politico di Donadi, Formisano e Tabacci alle prossime consultazioni politiche

 

 

Palermo - A seguito dell’accordo stipulato a livello nazionale tra l’Italia dei Diritti, il movimento presieduto da Antonello De Pierro, e Centro Democratico, neoformazione politica capeggiata da Massimo Donadi, Nello Formisano e Bruno Tabacci, a livello regionale l’Italia dei Diritti Sicilia intende ribadire e sottolineare l'impegno preso a sostegno della nuova formazione politica in virtù del suddetto accordo. Questo in base alla convinzione che, già a partire dalle prossime consultazioni elettorali, e pur mantenendo ciascuno una propria identità e indipendenza, possa nascere un proficuo rapporto di collaborazione con il neonato soggetto politico, caratterizzato dalla volontà di porre le basi per la costruzione di un nuovo percorso che sia di positiva crescita e condivisione di ideali e valori imprescindibili nei quali l’Italia dei Diritti e Centro Democratico sentono di riconoscersi, a sostegno e costante tutela della collettività e dei suoi diritti.

Dopo incidente aereo Fiumicino, De Pierro chiede azzeramento vertici Enac

Il presidente dell’Italia dei Diritti e candidato al Senato con Centro Democratico: “Siamo nettamente contrari ad affidare la sorte dei viaggiatori a compagnie terze e ci auguriamo che ciò non avvenga più in futuro, in quanto è naturalmente prevedibile un abbassamento degli standard di sicurezza. Ci duole che chi ha valutato non la pensi evidentemente come noi”

Roma - “Quanto accaduto l’altra sera a Fiumicino e i retroscena emersi in seguito ci hanno lasciati esterrefatti, imponendoci inevitabili quesiti e riflessioni, alcuni dei quali forse non otterranno mai una risposta. In ogni caso le nostre valutazioni in merito ci conducono a formulare le nostre convinzioni e ad elaborare i suggerimenti per le conseguenti azioni da porre in essere”.

Leggi tutto: Dopo incidente aereo Fiumicino, De Pierro chiede azzeramento vertici Enac

FacebookTwitter