Main menu

Italia dei Diritti

Movimento politico nazionale
per la difesa dei diritti dei cittadini.

Chi Siamo Aderisci

L’Italia dei Diritti correrà da sola alle regionali in Umbria

La decisione è maturata nel corso di una acceso dibattito in seno al direttivo locale

Perugia - Il direttivo umbro dell’Italia dei Diritti, riunitosi la scorsa settimana allo scopo di dibattere ed analizzare la situazione politica locale nella previsione delle scelte attuative e programmatiche da adottare in vista delle prossime elezioni regionali, ha deliberato che il movimento parteciperà in maniera autonoma alla competizione. Scelta, questa, dettata dall’insoddisfacente offerta proposta dalle varie formazioni impegnate sul proscenio politico locale.

Leggi tutto: L’Italia dei Diritti correrà da sola alle regionali in Umbria

Rivelazioni choc di De Pierro su mafia e politica a Roma

Il Presidente dell’Italia dei Diritti: “chiediamo al sindaco Marino di dimostrare a tutti l’intenzione di combattere realmente le condotte criminose nell’ambito dell’apparato amministrativo capitolino, recandosi presso la nostra sede che si trova proprio nei pressi di uno degli emblemi dei falsi e delle omissioni istituzionali a Ostia a favore di persone che i fatti ci indicano avere rapporti con il clan Spada”

Roma - E’ ormai trascorsa una settimana dall’avvio dell’inchiesta “Mondo di mezzo”, rivelatrice di forti legami tra criminalità organizzata e politica nella capitale. Un sistema di potere corrotto, quello che emerge dallo scandalo di “Mafia Capitale” che ha fatto cadere nella sua rete un centinaio di persone tra politici, imprenditori ed ex esponenti del terrorismo di destra e di sinistra. Un’indagine iniziata 4 anni fa e che, frutto di un meticoloso operato, ha condotto a uno dei più grandi blitz della storia della criminalità organizzata a Roma.

Leggi tutto: Rivelazioni choc di De Pierro su mafia e politica a Roma

Dipendenti comunali denunciati a Nocera Umbra per abuso 104, la reazione di Prugni

Il vice responsabile per l’Umbria dell’Italia dei Diritti: “Abuso di un diritto”

Perugia - Un danno erariale di 30 mila euro e circa 500 giornate di assenze ingiustificate dal lavoro: queste le cifre della truffa operata da 5 dipendenti del comune di Nocera Umbra. La “furba” cinquina aveva attestato di avere parenti con gravi handicap per poter così godere dei benefici derivanti dalla legge 104/92, l’impianto normativo che permette al disabile grave o al familiare che lo assiste l’astensione dal lavoro per 3 giorni al mese. A decretare la fine della truffa i controlli condotti dai carabinieri di Nocera Umbra che, grazie alla produttiva quanto indispensabile collaborazione dell’amministrazione comunale nocerina, hanno rilevato la reale assenza dei requisiti goduti dai dipendenti . Denuncia per truffa aggravata ai danni dello Stato e una segnalazione alla procura regionale della Corte dei conti per danno erariale: questo il caro prezzo che dovranno pagare i 5 furbetti.

Leggi tutto: Dipendenti comunali denunciati a Nocera Umbra per abuso 104, la reazione di Prugni

Tentacoli della ‘Ndrangheta in Umbria, le reazioni di Sirchi e Barbato

Il massimo esponente regionale e il responsabile nazionale per le Mafie e la Criminalità Organizzata dell’Italia dei diritti intervengono sull’operazione effettuata dai carabinieri del Ros con 61 arresti per associazione mafiosa

Perugia - Si chiama “Quarto passo” l’inchiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Perugia, che ha accertato la presenza di una “cupola” della ‘Ndrangheta nella regione. L’operazione, rivelando “infiltrazioni nel tessuto economico locale” e documentando modalità di azione tipicamente mafiose di acquisizione e condizionamento di attività imprenditoriali, quali incendi e intimidazioni con finalità estorsive, ha fatto sì che i carabinieri del Ros procedessero, sin dalle prime ore del mattino, all’arresto di 61 persone nella provincia di Perugia e in altre città e confiscassero beni mobili ed immobili, riconducibili agli indagati, per un valore di oltre 30 milioni di euro.

Leggi tutto: Tentacoli della ‘Ndrangheta in Umbria, le reazioni di Sirchi e Barbato

Antonello De Pierro riceve premio ad Aprilia e lo dedica a Borsellino

Al presidente dell’Italia dei Diritti è stato consegnato un riconoscimento professionale per la comunicazione, in occasione dei festeggiamenti per i trent’anni del Giornale del Lazio, in una serata organizzata da Lisa Bernardini e condotta da Claudio Guerrini e Rosaria Renna di Rds. Oltre al giudice ucciso da Cosa nostra l’ha dedicato a Federica Angeli, giornalista di Repubblica che vive sotto scorta

Roma - Erano circa trentamila le persone che l’altra sera hanno riempito piazza Roma, ad Aprilia, in provincia  di Latina, per festeggiare il traguardo dei trent’anni di attività tagliato dal Giornale del Lazio, il prestigioso organo di stampa locale che è stato ed è un importante punto di riferimento per tutto il territorio pontino. Incontenibile la soddisfazione di Ben Jorillo, che nel giugno del 1984 diede vita a questa realtà editoriale, apparso visibilmente emozionato, come pure il direttore Bruno Jorillo, circondato dall’affetto di tutto lo staff  redazionale. Una serata indimenticabile condotta magistralmente da Claudio Guerrini e Rosaria Renna di Rds, che ha visto la partecipazione di tanti ospiti che si sono esibiti sul palco, da Marko Tana a Giada Agasucci e Nick Casciaro del programma Amici, per finire con una performance suggestiva del grande Amedeo Minghi, che ha trascinato il pubblico sull’onda delle emozioni regalate da alcuni dei suoi più grandi successi. Particolarmente toccante è stato il momento in cui è salita sul palco la bella e brava cantante e ballerina Daniela Parrozzani, che si è esibita e ha parlato del suo commendevole impegno sociale contro la violenza sulle donne, accennando al progetto del fotografo Michele Simolo, dal titolo “No violence”, che vede come testimonial alcune attrici che interpretano le sofferenze femminili nei casi di specie. Tra un’esibizione e l’altra sono stati consegnati dei premi a vari personaggi del mondo dello sport, spettacolo e giornalismo. Un momento molto gradito dal pubblico, grazie soprattutto alla perfetta regia dell’indefessa Lisa Bernardini, che ha avuto la gioia di salutare il successo dell’evento festeggiando il suo genetliaco. Tra i premiati anche il presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro, a cui il riconoscimento è stato assegnato per la sua intensa attività giornalistica, in particolar modo esplicitata nel campo del sociale, come direttore di Italymedia.it, e in passato come direttore e voce storica di Radio Roma. De Pierro ha catturato l’attenzione e l’entusiasmo della piazza gremita scegliendo due dediche per il riconoscimento tributatogli. Uno striscione con la scritta “Aprilia è contro la mafia” e la concomitanza con il 22esimo anniversario della strage di via D’Amelio a Palermo, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e i cinque agenti della Polizia di Stato Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, non sono sfuggiti al leader dell’Italia dei Diritti.

Leggi tutto: Antonello De Pierro riceve premio ad Aprilia e lo dedica a Borsellino

Ragone interviene su occupazioni abusive di case a Milano

Il vice responsabile cittadino dell'Italia dei Diritti: "Numerose sono le cause all'origine del problema, tra queste senz'altro la ventennale cattiva gestione ALER"

Milano – A seguito di un intenso fine settimana di occupazioni abusive, che ha visto, tra gli altri, un tunisino di 27 anni precipitare nel vano tentativo di arrampicarsi fino al secondo piano di una palazzo per raggiungere la finestra dell'appartamento sfitto da occupare (sarebbe questa la prima ipotesi degli investigatori), l'assessore alla Casa Paola Bulbarelli è intervenuta sollecitando un controllo più stringente da parte del governo circa la gravissima situazione esistente nei quartieri popolari di Milano e auspicando, altresì, l'intervento dell'Esercito al fine di mettere un punto, una volta e per tutte, all'annosa questione.


Luca Ragone, vice responsabile dell'Italia dei Diritti per Milano, si è così pronunciato: "Il ricorso all'Esercito è una misura eccessiva. Numerose sono le cause all'origine del problema, tra queste senz'altro la ventennale cattiva gestione ALER. Stiamo pagando quella disattenzione, sono infatti tantissimi gli appartamenti sfitti a Milano a causa del disinteresse e della speculazione immobiliare. Da oggi, però, la gestione del patrimonio immobiliare comunale è affidata alla Metropolitana Milanese (MM), sono per questo fiducioso nel cambiamento a patto di non mettere i vecchi dirigenti milanesi. Sarebbe, altresì, importante emanare una legge dello Stato, che equipari la proprietà pubblica a quella privata, sono moltissime le persone che a Milano non escono di casa per la paura di rientrare e trovare il loro alloggio occupato".

 

Sulla questione, però, il responsabile del movimento presieduto da Antonello De Pierro tiene a precisare un aspetto: "E' estremamente importante convocare una Commissione che faccia luce sulle molteplici facce dell'occupazione abusiva: quella per necessità, quella delle vittime di lungaggini burocratiche, quelle per racket. E' questo un aspetto fondamentale – continua Ragone – visto che moltissime persone ci lucrano, sfondando appartamenti vuoti per subaffittarli".

Antonello De Pierro partecipa a sfilata di Antonella Rossi a favore del made in Italy

Il presidente dell’Italia dei Diritti intervenuto a Palazzo Patrizi alla passerella dell’azienda toscana: “Ho tenuto particolarmente a essere presente perché da sempre propugniamo la produzione manifatturiera italiana. Questa ditta ha operato una scelta coraggiosa che, al contrario di quanto avviene di solito,sacrifica anche il profitto sull’altare della soddisfazione personale, che è la vera mercede di queste persone encomiabili”

 

 

Roma - Sono stati tanti gli inviti ricevuti dal presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro per partecipare alle sfilate dei vari stilisti partecipanti ad Altaroma, dopo che lo stesso aveva lanciato più volte in passato il sostegno del movimento alla produzione made in Italy. A causa dei numerosi impegni in agenda non ha potuto presenziare a molte delle maznifestazioni svoltesi nella Capitale negli scorsi giorni, ma l’altro pomeriggio è riuscito a liberarsi e propugnare la produzione della Maison Antonella Rossi, assistendo presso Palazzo Patrizi all’evento di presentazione della collezione autunno - inverno 2014 - 2015 della stilista toscana. Una passerella concepita dalla giovane creativa Giulia Mori, direttrice dell’azienda, come un omaggio proprio alle radici toscane della sua famiglia e dell’impresa manifatturiera ormai conosciuta da decenni nel panorama internazionale, ispirandosi alle tonalità delle vesti indossate dalle figure ritratte da Agnolo Bronzino, tra i più mirabili pittori del manierismo fiorentino.

Leggi tutto: Antonello De Pierro partecipa a sfilata di Antonella Rossi a favore del made in Italy

Ex dipendente Regione Lazio arrestato a Latina per truffa aggravata, l’indignazione di Celardo

Il vice responsabile regionale dell'Italia dei Diritti: "ci sono traditori del patto etico che vanno stanati ed espulsi dalla Pubblica Amministrazione"

Roma - Nella giornata di sabato un ex dipendente della Regione Lazio è stato arrestato per truffa aggravata finalizzata all'acquisizione di finanziamenti pubblici, abuso di ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e soppressione di atti. Dall'indagine, iniziata nel 2012 a seguito delle doglianze di uno dei genitori dei figli coinvolti, è emerso che 8 ragazzi diversamente abili sono stati assunti a loro insaputa da 3 cooperative sociali, che in questo modo hanno potuto avere accesso a una serie di agevolazioni contributive. Oltre al procurato danno erariale all'Inps è stato, altresì, riscontrato che le sedi operative delle 3 cooperative erano inesistenti e una di queste aveva ottenuto dalla Regione 2 finanziamenti dell'ammontare, rispettivamente di 104.200,00 euro e di 170.000,00 euro, quest'ultimo non ancora elargito.

Leggi tutto: Ex dipendente Regione Lazio arrestato a Latina per truffa aggravata, l’indignazione di Celardo

Antonello De Pierro rende omaggio a Manfredi alla Quercia del Tasso

Il presidente dell’Italia dei Diritti ha partecipato a Roma alla prima dello spettacolo “Gente di facili costumi”, portato in scena da Luciana Frazzetto e Geppi Di Stasio

 

Roma - Non si ferma la campagna di sostegno avviata dal movimento politico Italia dei Diritti e dal suo presidente Antonello De Pierro a favore della cultura e, in particolare del teatro.

E come già fatto in altre occasioni, l’altra sera De Pierro ha partecipato, presso l’Anfiteatro della Quercia del Tasso a Roma, alla prima dello spettacolo in omaggio a Nino Manfredi, portato in scena dai bravissimi Luciana Frazzetto e Geppi Di Stasio, dal titolo “Gente di facili costumi”. Una commedia scritta a quattro mani dal compianto artista ciociaro, di cui ricorre quest’anno il decennale della morte, e da Nino Marino, presente alla serata inaugurale, che rispecchia fedelmente quella capacità di giungere alle corde emozionali del pubblico con semplicità e genuinità creativa, che ha caratterizzato la sua lunga e intensa carriera.

Leggi tutto: Antonello De Pierro rende omaggio a Manfredi alla Quercia del Tasso

Torre Calderina in forte degrado, la critica della Lusi

La vice responsabile dell’Italia dei diritti per la regione Puglia: “Ennesimo esempio di disattenzione da parte delle istituzioni locali”

Bari - La Lega Abolizione Caccia (Lac) ha nuovamente denunciato il forte stato di degrado in cui versa Torre Calderina,l’area naturalistica sita fra Bisceglie e Molfetta. Quest’ultima, rientrante nel Piano Faunistico Venatorio della Regione Puglia, è soggetta da tempo a continua erosione. Secondo quanto denunciato dalla Lac, i 600 metri antecedenti all’antica struttura sono difficilmente percorribili con una utilitaria, l’aria è irrespirabile a causa dell’odore acre dei continui roghi di pneumatici e per le emissioni degli scarichi dei quattro depuratori ivi presenti.

Leggi tutto: Torre Calderina in forte degrado, la critica della Lusi

Davide Imbimbo nominato responsabile giovani dell'Italia Dei Diritti in Campania

Il 21enne napoletano lascia Centro Democratico per approdare al movimento politico presieduto da Antonello De Pierro

Roma - A seguito di un significativo confronto di idee e progetti con Antonello De Pierro, Presidente del movimento politico Italia Dei Diritti, si è giunti alla nomina di responsabile per i Giovani in Campania di Davide Imbimbo, ex appartenente al partito politico di Centro Democratico, ed ora deciso ad offrire il proprio contributo per la crescita e l'affermazione di Italia Dei Diritti, a partire dall'impegno costruttivo nell'ambito del proprio territorio di appartenenza e nel panorama nazionale.

Leggi tutto: Davide Imbimbo nominato responsabile giovani dell'Italia Dei Diritti in Campania

FacebookTwitter