Main menu

Italia dei Diritti

Movimento politico nazionale
per la difesa dei diritti dei cittadini.

Chi Siamo Aderisci

Ex dipendente Regione Lazio arrestato a Latina per truffa aggravata, l’indignazione di Celardo

Il vice responsabile regionale dell'Italia dei Diritti: "ci sono traditori del patto etico che vanno stanati ed espulsi dalla Pubblica Amministrazione"

Roma - Nella giornata di sabato un ex dipendente della Regione Lazio è stato arrestato per truffa aggravata finalizzata all'acquisizione di finanziamenti pubblici, abuso di ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e soppressione di atti. Dall'indagine, iniziata nel 2012 a seguito delle doglianze di uno dei genitori dei figli coinvolti, è emerso che 8 ragazzi diversamente abili sono stati assunti a loro insaputa da 3 cooperative sociali, che in questo modo hanno potuto avere accesso a una serie di agevolazioni contributive. Oltre al procurato danno erariale all'Inps è stato, altresì, riscontrato che le sedi operative delle 3 cooperative erano inesistenti e una di queste aveva ottenuto dalla Regione 2 finanziamenti dell'ammontare, rispettivamente di 104.200,00 euro e di 170.000,00 euro, quest'ultimo non ancora elargito.

Leggi tutto: Ex dipendente Regione Lazio arrestato a Latina per truffa aggravata, l’indignazione di Celardo

Torre Calderina in forte degrado, la critica della Lusi

La vice responsabile dell’Italia dei diritti per la regione Puglia: “Ennesimo esempio di disattenzione da parte delle istituzioni locali”

Bari - La Lega Abolizione Caccia (Lac) ha nuovamente denunciato il forte stato di degrado in cui versa Torre Calderina,l’area naturalistica sita fra Bisceglie e Molfetta. Quest’ultima, rientrante nel Piano Faunistico Venatorio della Regione Puglia, è soggetta da tempo a continua erosione. Secondo quanto denunciato dalla Lac, i 600 metri antecedenti all’antica struttura sono difficilmente percorribili con una utilitaria, l’aria è irrespirabile a causa dell’odore acre dei continui roghi di pneumatici e per le emissioni degli scarichi dei quattro depuratori ivi presenti.

Leggi tutto: Torre Calderina in forte degrado, la critica della Lusi

Davide Imbimbo nominato responsabile giovani dell'Italia Dei Diritti in Campania

Il 21enne napoletano lascia Centro Democratico per approdare al movimento politico presieduto da Antonello De Pierro

Roma - A seguito di un significativo confronto di idee e progetti con Antonello De Pierro, Presidente del movimento politico Italia Dei Diritti, si è giunti alla nomina di responsabile per i Giovani in Campania di Davide Imbimbo, ex appartenente al partito politico di Centro Democratico, ed ora deciso ad offrire il proprio contributo per la crescita e l'affermazione di Italia Dei Diritti, a partire dall'impegno costruttivo nell'ambito del proprio territorio di appartenenza e nel panorama nazionale.

Leggi tutto: Davide Imbimbo nominato responsabile giovani dell'Italia Dei Diritti in Campania

Dipendenti comunali denunciati a Nocera Umbra per abuso 104, la reazione di Prugni

Il vice responsabile per l’Umbria dell’Italia dei Diritti: “Abuso di un diritto”

Perugia - Un danno erariale di 30 mila euro e circa 500 giornate di assenze ingiustificate dal lavoro: queste le cifre della truffa operata da 5 dipendenti del comune di Nocera Umbra. La “furba” cinquina aveva attestato di avere parenti con gravi handicap per poter così godere dei benefici derivanti dalla legge 104/92, l’impianto normativo che permette al disabile grave o al familiare che lo assiste l’astensione dal lavoro per 3 giorni al mese. A decretare la fine della truffa i controlli condotti dai carabinieri di Nocera Umbra che, grazie alla produttiva quanto indispensabile collaborazione dell’amministrazione comunale nocerina, hanno rilevato la reale assenza dei requisiti goduti dai dipendenti . Denuncia per truffa aggravata ai danni dello Stato e una segnalazione alla procura regionale della Corte dei conti per danno erariale: questo il caro prezzo che dovranno pagare i 5 furbetti.

Leggi tutto: Dipendenti comunali denunciati a Nocera Umbra per abuso 104, la reazione di Prugni

Italia dei Diritti vera novità a elezioni amministrative di Perugia

Grande entusiasmo ha suscitato la presenza del presidente del movimento Antonello De Pierro alla presentazione delle liste a sostegno del candidato sindaco di centrosinistra Wladimiro Boccali

Perugia - Sono stati il sindaco Wladimiro Boccali e l’Italia dei Diritti, con a capo il suo presidente Antonello De Pierro, i veri protagonisti dell’incontro organizzato per la presentazione della coalizione di centrosinistra a Perugia l’altra sera nei locali dell’ex lanificio in località Ponte Felcino. Un appuntamento a cui i sostenitori della parte politica fedele al ricandidato sindaco uscente hanno risposto in massa in un’atmosfera festosa, con un fiume di gente che è scivolato entusiasta nella grande sala dove la ressa era imponente, tanto rendere ardua ogni stima circa il numero dei presenti, tra cui anche la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e l’assessore Silvano Rometti.

Da una parte la curiosità di conoscere la nuova offerta politica da portare in dote alla città, su cui Boccali non ha deluso le aspettative parlando di quanto di buono è stato fatto dalla sua squadra negli ultimi 5 anni e tracciando le linee programmatiche future nei più disparati settori, leggendo tutto d’un fiato un ottimo e condivisibile discorso scritto forse per evitare di omettere qualche punto importante. Dall’altra quella di iniziare a mettere a fuoco una figura nuova che, negli ultimi mesi si è  imposta sempre più nel panorama politico perugino, l’Italia dei Diritti appunto, fondata alcuni anni or sono dal giornalista romano Antonello De Pierro come movimento extraparlamentare e che proprio dal capoluogo umbro aveva lanciato, nell’ultimo scorcio dell’anno scorso, la sua trasformazione in entità politica lanciata verso l’ingresso nelle sedi istituzionali.

Leggi tutto: Italia dei Diritti vera novità a elezioni amministrative di Perugia

Antonello De Pierro riceve premio ad Aprilia e lo dedica a Borsellino

Al presidente dell’Italia dei Diritti è stato consegnato un riconoscimento professionale per la comunicazione, in occasione dei festeggiamenti per i trent’anni del Giornale del Lazio, in una serata organizzata da Lisa Bernardini e condotta da Claudio Guerrini e Rosaria Renna di Rds. Oltre al giudice ucciso da Cosa nostra l’ha dedicato a Federica Angeli, giornalista di Repubblica che vive sotto scorta

Roma - Erano circa trentamila le persone che l’altra sera hanno riempito piazza Roma, ad Aprilia, in provincia  di Latina, per festeggiare il traguardo dei trent’anni di attività tagliato dal Giornale del Lazio, il prestigioso organo di stampa locale che è stato ed è un importante punto di riferimento per tutto il territorio pontino. Incontenibile la soddisfazione di Ben Jorillo, che nel giugno del 1984 diede vita a questa realtà editoriale, apparso visibilmente emozionato, come pure il direttore Bruno Jorillo, circondato dall’affetto di tutto lo staff  redazionale. Una serata indimenticabile condotta magistralmente da Claudio Guerrini e Rosaria Renna di Rds, che ha visto la partecipazione di tanti ospiti che si sono esibiti sul palco, da Marko Tana a Giada Agasucci e Nick Casciaro del programma Amici, per finire con una performance suggestiva del grande Amedeo Minghi, che ha trascinato il pubblico sull’onda delle emozioni regalate da alcuni dei suoi più grandi successi. Particolarmente toccante è stato il momento in cui è salita sul palco la bella e brava cantante e ballerina Daniela Parrozzani, che si è esibita e ha parlato del suo commendevole impegno sociale contro la violenza sulle donne, accennando al progetto del fotografo Michele Simolo, dal titolo “No violence”, che vede come testimonial alcune attrici che interpretano le sofferenze femminili nei casi di specie. Tra un’esibizione e l’altra sono stati consegnati dei premi a vari personaggi del mondo dello sport, spettacolo e giornalismo. Un momento molto gradito dal pubblico, grazie soprattutto alla perfetta regia dell’indefessa Lisa Bernardini, che ha avuto la gioia di salutare il successo dell’evento festeggiando il suo genetliaco. Tra i premiati anche il presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro, a cui il riconoscimento è stato assegnato per la sua intensa attività giornalistica, in particolar modo esplicitata nel campo del sociale, come direttore di Italymedia.it, e in passato come direttore e voce storica di Radio Roma. De Pierro ha catturato l’attenzione e l’entusiasmo della piazza gremita scegliendo due dediche per il riconoscimento tributatogli. Uno striscione con la scritta “Aprilia è contro la mafia” e la concomitanza con il 22esimo anniversario della strage di via D’Amelio a Palermo, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e i cinque agenti della Polizia di Stato Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, non sono sfuggiti al leader dell’Italia dei Diritti.

Leggi tutto: Antonello De Pierro riceve premio ad Aprilia e lo dedica a Borsellino

Iacchetti celebra Gaber a Roma, De Pierro lo sostiene

Il presidente dell’Italia dei Diritti è intervenuto presso il teatro capitolino Lo Spazio alla prima dello spettacolo del noto comico, accompagnato dalla giornalista Daniela Miniucchi, per testimoniare la vicinanza del movimento alla cultura teatrale

Roma - Continua l’impegno del movimento politico Italia dei Diritti a favore della cultura e del teatro in particolare, tramite il sostegno testimoniale del presidente Antonello De Pierro, che con la sua presenza agli spettacoli, soprattutto ai più socialmente impegnati e nelle location dei teatri off, auspica che si levi una voce sempre più forte per incoraggiare quel bene primario rappresentato dalla cultura, specie satirica, che fa parte del patrimonio inossidabile dell’Italia e che, invece, spesso il potere politico tende a bistrattare e relegare ai margini, per paura del pericolo di diffusione di messaggi intrisi di scomode verità, che con la sollecitazione stimolante delle coscienze assopite dai bombardamenti mediatici della tv spazzatura, potrebbe minare le basi e il mantenimento del potere stesso.

Leggi tutto: Iacchetti celebra Gaber a Roma, De Pierro lo sostiene

Antonello De Pierro partecipa a sfilata di Antonella Rossi a favore del made in Italy

Il presidente dell’Italia dei Diritti intervenuto a Palazzo Patrizi alla passerella dell’azienda toscana: “Ho tenuto particolarmente a essere presente perché da sempre propugniamo la produzione manifatturiera italiana. Questa ditta ha operato una scelta coraggiosa che, al contrario di quanto avviene di solito,sacrifica anche il profitto sull’altare della soddisfazione personale, che è la vera mercede di queste persone encomiabili”

 

 

Roma - Sono stati tanti gli inviti ricevuti dal presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro per partecipare alle sfilate dei vari stilisti partecipanti ad Altaroma, dopo che lo stesso aveva lanciato più volte in passato il sostegno del movimento alla produzione made in Italy. A causa dei numerosi impegni in agenda non ha potuto presenziare a molte delle maznifestazioni svoltesi nella Capitale negli scorsi giorni, ma l’altro pomeriggio è riuscito a liberarsi e propugnare la produzione della Maison Antonella Rossi, assistendo presso Palazzo Patrizi all’evento di presentazione della collezione autunno - inverno 2014 - 2015 della stilista toscana. Una passerella concepita dalla giovane creativa Giulia Mori, direttrice dell’azienda, come un omaggio proprio alle radici toscane della sua famiglia e dell’impresa manifatturiera ormai conosciuta da decenni nel panorama internazionale, ispirandosi alle tonalità delle vesti indossate dalle figure ritratte da Agnolo Bronzino, tra i più mirabili pittori del manierismo fiorentino.

Leggi tutto: Antonello De Pierro partecipa a sfilata di Antonella Rossi a favore del made in Italy

Pd nel caos a Perugia, ultimatum dell’Italia dei Diritti

Dopo le candidature di Boccali e Fioroni alle primarie, Massimiliano Sirchi,  responsabile umbro del movimento presieduto da Antonello De Pierro, fa sapere che “il Partito Democratico ha l’ultima chance per fare chiarezza internamente e, in caso contrario, ci si inoltrerà in un ginepraio dagli esiti imprevedibili”

Perugia - Il centrosinistra a Perugia è sull’orlo della deflagrazione. Il timer è stato innescato dalla presentazione della candidatura alle primarie di Anna Rita Fioroni. Con l’ala centrosinistra che scalpita e che potrebbe scendere in campo addirittura con due nomi di eccellenza Ivano Serafino Saitta (Italia dei Diritti) o Nilo Arcudi (Psi), l’ultimatum viene dall’ Italia Dei Diritti, il movimento nazionale fondato e presieduto da Antonello De Pierro: il Pd ha l’ultima chance per risolvere la partita al suo interno, altrimenti all’appuntamento del 2 marzo sarà tutti contro tutti.

Leggi tutto: Pd nel caos a Perugia, ultimatum dell’Italia dei Diritti

Antonello De Pierro rende omaggio a Manfredi alla Quercia del Tasso

Il presidente dell’Italia dei Diritti ha partecipato a Roma alla prima dello spettacolo “Gente di facili costumi”, portato in scena da Luciana Frazzetto e Geppi Di Stasio

 

Roma - Non si ferma la campagna di sostegno avviata dal movimento politico Italia dei Diritti e dal suo presidente Antonello De Pierro a favore della cultura e, in particolare del teatro.

E come già fatto in altre occasioni, l’altra sera De Pierro ha partecipato, presso l’Anfiteatro della Quercia del Tasso a Roma, alla prima dello spettacolo in omaggio a Nino Manfredi, portato in scena dai bravissimi Luciana Frazzetto e Geppi Di Stasio, dal titolo “Gente di facili costumi”. Una commedia scritta a quattro mani dal compianto artista ciociaro, di cui ricorre quest’anno il decennale della morte, e da Nino Marino, presente alla serata inaugurale, che rispecchia fedelmente quella capacità di giungere alle corde emozionali del pubblico con semplicità e genuinità creativa, che ha caratterizzato la sua lunga e intensa carriera.

Leggi tutto: Antonello De Pierro rende omaggio a Manfredi alla Quercia del Tasso

Antonello De Pierro alla Festa della Vita per la sicurezza stradale

Il presidente dell’Italia dei Diritti, ospite alla serata organizzata dall’attore toscano Enio Drovandi: “Sono anni che sostengo la necessità di intervenire istituzionalmente con fermezza per contrastare fattispecie comportamentali che mettono a rischio la sicurezza stradale. E’ giunto il momento che la politica smetta di giocare a nascondino e affronti la questione con l’impegno e la determinazione necessari”

Roma – Anche quest’anno, come avviene ininterrottamente da 24 anni, il celebre attore toscano Enio Drovandi ha radunato tanti amici per quel party socialmondano che egli ha denominato “Compleanno della vita”. Giunta appunto alla 24esima edizione, l’ormai famosa serata ricorda un tragico evento che ha segnato il percorso biologico del bravissimo comico, quando fu coinvolto in un grave incidente stradale che gli provocò uno stato comatoso da cui miracolosamente emerse. Ed è per festeggiare l’incommensurabile dono della vita che un esercito di invitati ha invaso le sale dell’Heaven di Roma, omaggiando Enio e brindando gioiosamente all’esistenza.

Leggi tutto: Antonello De Pierro alla Festa della Vita per la sicurezza stradale

FacebookTwitter